RICICLO E' VITA - LE 3R DEI RIFIUTI

...

Gli imballaggi costituiscono il 50-60% del volume ed il 30-40% del peso nel totale dei rifiuti. L’80% dei rifiuti da imballaggio è costituito da vetro, plastica e cartone. Ogni italiano, in media, produce annualmente in ambito domestico circa 34 kg di rifiuti da imballaggio, quantità che raddoppia se si considerano i consumi anche in ambito extra-domestico.

QUINDI RIDURRE acquistandone di meno e riducendo i volumi da smaltire in discarica.
 
I CONSIGLI DA PARTE DELL’AMMINISTRAZIONE
 
COME RIDURRE I RIFIUTI

  • Scegli alimenti freschi e sfusi (frutta, verdura, carne, formaggi) invece di quelli confezionati, se possibile acquistandoli direttamente dai produttori agricoli o al mercato.
  • Non acquistare i prodotti usa-e-getta come bicchieri e piatti, a meno che non siano fatti di materiale biodegradabile.
  • Acquista prodotti in confezioni riciclabili o riciclate che abbiano confezioni poco voluminose e scegli prodotti salva-spazio e ricariche per detersivi ecc.
  • Scegli “confezioni famiglia”; se necessario esegui una surgelazione domestica dei prodotti. Potrai anche risparmiare molto!
  • Scegli prodotti “concentrati” che hanno imballaggi più piccoli e costo minore.
  • Acquista bevande e detersivi dai distributori “alla spina” e vino e olio direttamente dal produttore, così potrai riutilizzare le bottiglie evitando di produrre rifiuti.
  • Se puoi, utilizza prodotti col “vuoto a rendere” e il tipo di confezione riutilizzabile e con minore impatto ambientale (una bottiglia è meglio di una lattina o di un tetrapak).
  • Bevi acqua dal rubinetto invece di acquistare acqua minerale, evitando di dover buttare le bottiglie di plastica.
  • Usa batterie ricaricabili e scegli apparecchi alimentati sia a batteria sia a rete (le “pile” sono tra gli oggetti maggiormente inquinanti).
  • Utilizza borse per la spesa di tela o fatte con materiali biodegradabili.
  • Scegli prodotti durevoli, riparabili e intercambiabili. 

 
COME RIUTILIZZARE I RIFIUTI
Il riutilizzo è una pratica fondamentale che consente di conseguire una notevole riduzione della quantità di rifiuti prodotti. Spesso si butta un oggetto non appena lo si ritiene non più utilizzabile, oppure superfluo: considerare la possibilità di vendere o donare.
Possiamo aggiungere una quarta R : RIPARARE!!
Prima di gettare un prodotto, è bene verificare la possibilità di aggiustarlo o di servirsi dello stesso prodotto, anche in modo diverso rispetto alla sua originaria funzione, prolungandone la “vita” e l’utilità.
 
 COME RICICLARE I RIFIUTI
I materiali di cui sono costituiti i vari rifiuti possono essere recuperati per dare vita a nuovi prodotti di consumo riciclati, evitando di sprecare ulteriori risorse naturali per realizzarne di nuovi e riducendo la quantità complessiva di rifiuti destinati alle discariche.
Perchè sia possibile riciclare e recuperare i rifiuti è necessario, innanzitutto, attuare la raccolta differenziata, cioè selezionare, già a partire dalle abitazioni o dalle industrie, le componenti recuperabili: umido, carta,vetro, plastica e alluminio.